Unipi Sostenibile

Azione: Energia

Con un patrimonio edilizio di circa 290.000 m2 su circa 150 edifici, e con circa 50.000 utenti, l'Università di Pisa è caratterizzata da consumi energetici rilevanti connessi principalmente ai servizi di riscaldamento, raffrescamento, ventilazione, illuminazione, alimentazione dei carichi degli utenti, alimentazione delle apparecchiature per la ricerca e didattica e consumi legati alle infrastrutture digitali. I consumi, misurati per omogeneità tra vettori in tonnellate di petrolio equivalenti (tep), oscillano dal 2015 tra i 6.000 e i 7.000 tep. Dal 2007 l’Ateneo ha nominato il Responsabile per l’Uso Razionale dell’Energia (Energy Manager) obbligatorio secondo la legge 10/91, art. 19, per gli enti pubblici con consumi maggiori di 1.000 tep annui. 

Azione Energia left
Azione Energia right

Gli edifici universitari ed in particolare quelli più antichi costituiscono una delle principali fonti di consumo di energia. Per rendere le nostre strutture meno energivore e più sostenibili, sono necessari sia interventi edilizi sul patrimonio esistente e sia un diverso approccio nella costruzione di nuovi edifici.

Con l’adozione, nel 2017, del Piano Edilizio, l’Università di Pisa si è dotata di uno strumento ambizioso anche per quanto riguarda la sostenibilità del proprio patrimonio edilizio.

Un’architettura sostenibile, l’utilizzo di materiali selezionati per le ottime prestazioni energetiche, durabilità nel tempo e riciclabilità a fine vita, l’adozione di soluzioni tecniche per mitigare l’irraggiamento, l’installazione di impianti ad elevata prestazione ed energia fornita da fonti rinnovabili, sono le linee guida del nostro lavoro sia nella riqualificazione dell’immenso patrimonio edilizio esistente sia nei nuovi interventi costruttivi. Ne sono un esempio gli interventi per l’installazione di impianti fotovoltaici su edifici esistenti, le nuove opere quali il Polo S. Rossore, realizzato riqualificando un’area urbana che un tempo ospitava i laboratori farmaceutici ex Guidotti, il Nuovo Polo di Ingegneria e il completamento della Clinica Veterinaria le cui costruzioni sono state appena avviate, la nuova sede del Dipartimento di Biologia i cui lavori dovrebbero essere avviati nel 2024.

L’impegno verso un’edilizia sostenibile si misura tutti i giorni nei numerosi interventi, piccoli o grandi che siano. Per sapere di più della politica di Ateneo in ambito di Energia, consulta la pagina dell’Energy Manager.

L’Ateneo si impegna, oltre al rispetto dei requisiti minimi energetici per i numerosi lavori edilizi e impiantistici in essere, alla proposta di interventi di efficienza e razionalizzazione energetica nei vari impianti a servizio degli edifici, al monitoraggio e analisi dei consumi, alla realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici, alla sensibilizzazione dell’utenza verso comportamenti maggiormente responsabili e virtuosi, alla compensazione delle emissioni tramite l’acquisto di energia elettrica con certificazione di garanzia di origine da fonte rinnovabile.

 

Sustainable Development Goals (SDG)

Ogni azione per la sostenibilità intrapresa dall’Università di Pisa afferisce ad uno o più obiettivi dell’ Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Per questa azione sono coinvolti i seguenti obiettivi:

SDG EnergiaSDG Città sostenibiliSDG Cambiamento climatico
Azione Energia

Si occupano di questa azione

La Commissione per lo Sviluppo Sostenibile di Ateneo (CoSA)  coordina le iniziative dell’Università di Pisa sul fronte della sostenibilità, questa azione è monitorata dai seguenti membri:

Daniele Testi

Daniele Testi

Referente energia
Area di lavoro: Energia
Elena Menchetti

Elena Menchetti

Energy Manager
Area di lavoro: Energia

Margherita Capitani

Rappresentante comunità studentesca
Area di lavoro: Energia ed Educazione e Cultura
Maria Luisa Cialdella

Maria Luisa Cialdella

Dirigente Direzione Edilizia
Area di lavoro: Energia e Acqua

I nostri risultati

0 350

Lorem
Ipsum

0 215
k

Lorem
Ipsum

0 15
k

Lorem
Ipsum

0 785

Lorem
Ipsum